Home

LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

L’attività della SAF riparte ad ottobre con due corsi rientranti nelle aree di specializzazione delle Procedure Concorsuali e Risanamento d’Impresa e della Consulenza e Pianificazione Fiscale. Il 6 ottobre avrà inizio la prima edizione del corso “Il commercialista e la crisi d’impresa”. Il 20 ottobre partirà la prima edizione del corso “La fiscalità dell’impresa e del lavoro autonomo”.

I corsi dell’area fiscale sono stati organizzati in collaborazione con l’Università degli Studi Roma Tre e con l'Agenzia delle Entrate.
 

Inizio lezioni

Corso SAF

Ore

Quota

06/10/2017

Il commercialista e la crisi d'impresa

200

1.750 €

20/10/2017

La fiscalità dell'impresa e del lavoro autonomo

200

1.750 €

Chi può partecipare
I corsi sono rivolti innanzitutto agli iscritti nell’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. Partecipano anche dipendenti dell’Agenzia delle Entrate nonché di enti e aziende, professionisti iscritti ad altri albi professionali e neo-laureati. L’esperienza dei corsi già svolti ha confermato l’importanza del confronto e dello scambio di esperienze tra discenti provenienti da ambienti lavorativi diversi ma destinati ad interagire quotidianamente. 

Le finalità
La partecipazione ai corsi consente di acquisire un bagaglio di conoscenze qualificate ed approfondite, tali da consentire ai più giovani di inserirsi da subito e con successo nel mondo del lavoro e a chi già opera di competere efficacemente in un settore altamente specialistico.

Le modalità di svolgimento
I corsi hanno una durata minima di 200 ore, come da standard nazionale, e sono articolati in moduli, ciascuno dei quali ha una propria autonomia, consentendo di raggiungere competenze specialistiche con riferimento ad una specifica disciplina. 
Le lezioni, che consentono di assolvere anche l’obbligo formativo (FPC), si tengono il venerdì pomeriggio e il sabato mattina. L’attività formativa risulta in tal modo compatibile con quella lavorativa.

I docenti
E’ stata posta una cura particolare, oltre che alla predisposizione del programma didattico, alla scelta dei docenti, provenienti da tutte le esperienze lavorative (mondo professionale e di azienda, pubblico e privato) ed in grado di coniugare la cultura giuridica con quella aziendale e professionale nonché di fornire gli strumenti e le metodologie necessari per inquadrare sistematicamente la materia e per affrontare efficacemente sia le questioni interpretative che quelle applicative.

La qualità della didattica
Il Direttore della Scuola, i tutor scientifici e quelli d’aula seguono costantemente lo svolgimento dei corsi, verificando il “clima d’aula”, l’efficacia della didattica e la soddisfazione delle esigenze dei partecipanti. E’ previsto l’esame di casi concreti e lo svolgimento di verifiche, al fine di stimolare l’apprendimento e la capacità applicativa. Sono messi a disposizione dei partecipanti libri e riviste, oltre alle slide predisposte dai docenti.